Il web marketing è da anni il settore su cui investono i  top player per rinnovare il proprio business. Ma si può vendere tutto? Borse e accessori , pellicce con fiori e giacche e ogni altra merce? E se sì,come si fa?

Il web marketing ha molte regole, moltissime eccezioni ma alcuni principi fondamentali che valgono sempre. Uno di questi è: “non pensare a vendere prodotti, ma a costruire relazioni”. Che cosa significa?

Quando un utente naviga sul web, anche se su un sito ecommerce , convive sempre con la preoccupazione di essere ingannato, di finire con il comprare qualcosa che non serva o di spendere più di quanto sarebbe stato giusto. Per queste ragioni, le proposte di vendita “a freddo” rischiano di essere respinte senza neppure essere valutate.

Non si tratta di web marketing ma di marketing. Difficilmente ci fidiamo di  qualcuno che non abbiamo mai visto prima e ancora meno spazio daremo a chi cerca subito di rifilarci un suo prodotto senza averci ascoltato e senza essersi meritato la nostra considerazione.

Ma il web ci consente di raggiungere e di comunicare contemporaneamente con milioni di persone. E allora…facciamolo! Prima di mettere in mostra il nostro listino prezzi, avviciniamoci al nostro potenziale cliente. Non per una mossa ipocrita per adescarlo, ma l’inizio di un dialogo. Perché se non è detto che il cliente abbia bisogno di noi, è certo che noi abbiamo bisogno del cliente.

Sapere i suoi gusti , le sue preferenze, le necessità ci aiuterà a profilare il target per realizzare quella proposta esclusiva che farà la differenza. Immaginiamo di avere un negozio di borse e accessori e di voler differenziale la nostra offerta con una nuova linea di prodotti.

Tra questi ci rivolgiamo a un pubblico eccentrico che voglia stupire e stupirsi nell’abbigliamento. Per questo verranno lanciati sul mercato occhiali dalle montature stravaganti, pellicce a fiori , borse dal design originali e accessori di nicchia.

Web marketing per vendere pellicce a fiori , occhiali con lenti colorate e borse  e accessori

Se l’obiettivo è di creare relazioni con gli utenti del web marketing , allora cominciamo ad interagire con loro. Presentiamo articoli, servizi e immagini per far capire chi siamo e chiediamo feedback. Non soltanto gli utenti con i loro pareri ci aiuteranno ad aggiustare la mira correggendo  eventuali errori ma li faremo sentire protagonisti.

Anche partecipare a sondaggi ed invitarli ad esprimere la propria opinione è un’ottima idea. Possiamo anche velocizzare il processo di engagement mettendo sul piatto dei vantaggi (sconti, prelazioni, bonus, ecc.).
Ora sarà senz’altro più facile entrare nel vivo della negoziazione. Non verremo più visti come millantatori senza scrupoli pronti solo a lucrare, ma come persone fidate che si interessano e conoscono i gusti del pubblico.

Web marketing e post vendita: se hai trovato un cliente, non perderlo

Mettiamo di essere stati davvero bravi nel trasformare un utente in curioso, poi in un lead, ancora in un prospect e infine in un cliente. Ricordiamoci che quando qualcuno compra un nostro prodotto, non abbiamo  vinto. Anzi, è lì che comincia la vera partita. Perché se sapremo fidelizzare quel consumatore potremo persuaderlo ad acquistare tanti altri prodotti, a fare passaparola con i suoi amici, a rilasciare una recensione positiva con vantaggi molto più grandi di quelli dati al nostro fatturato dall’acquisto iniziale.

Quindi se ha optato per un prodotto della linea borse e accessori dobbiamo ringraziarlo  e valutare l’opportunità di presentargli o presentarle qualcosa di altri settori. Per esempio se ha scelto una borsa stravagante, potrà essere interessato a capi d’abbigliamento eccentrici (stivali colorati, occhiali dalla montatura unica, pellicce a fiori o giacche inedite).

E in questo percorso per costruire una relazione, ricordiamoci di far esprimere il cliente, di dare voce e peso alla sua opinione.

Web marketing : come vendere pellicce a fiori o borse e accessori instaurando una relazione con i clienti