Quando scrivi un articolo, la tua ambizione più grande è che più persone possibile possano leggerlo ed eventualmente apprezzarne il contenuto. Per poterlo diffondere non ti basta condividerlo sui social network, ma devi pensare anche a Google.

Per poter scalare la prima pagina di Google e arrivare nelle prime posizioni organiche, devi aver bene in mente alcune semplici regole e saper scrivere un articolo SEO.

Cosa sono SEO e SERP?

Al mondo digital piacciono tantissimo inglesismi e acronimi. Non puoi fare a meno di sapere cosa vogliano dire SERP e SEO.

Semplicemente quando parli di SERP, stai facendo riferimento Search Engine Results Page, ovvero la pagina di Google con tutti i risultati di ricerca.

I primi risultati che trovi sono collegamenti a siti sponsorizzati, i risultati successivi sono i siti organici che vengono premiati da Google.

Qui entra in gioco la SEO, ovvero la Search Engine Optimization, tutto quell’insieme di regole che ti permettono di arrivare nei primi risultati della SERP.

Contenuto e analisi delle Keywords

Prima di iniziare a scrivere devi fare un gran lavoro di analisi dei competitor e delle keywords che ti conviene sfruttare.

Qui ti vengono in aiuto diversi tool, anche gratuiti che ti permettono di analizzare le ricerche più frequenti del tuo pubblico e il grado di difficoltà di ogni keyword.

Ti consiglio l’utilizzo di strumenti come SEOZoom e AnswerThePublic. Una volta scelta la parola che più fa al caso tuo, comincia a scrivere il tuo articolo.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Ricorda sempre che stai scrivendo per esseri umani. Il tuo obiettivo non deve essere solo la prima posizione su Google. Gli utenti devono trovare attraente il tuo articolo. Sii magnetico, non dimenticare, come ti ho già raccontato nell’articolo “Come interagire con i tuoi clienti sui social”, che i tuoi utenti hanno una soglia dell’attenzione più breve di un pesce rosso.

Il modo migliore per mantenere i tuoi utenti sul sito è evitare il muro di parole, dividere in paragrafi il testo e utilizzare delle foto come intermezzo.

Questo stile di scrittura, abbinato a frasi corte e alla ripetizione della parola chiave scelta senza esagerare, a raggiungere un alto grado di leggibilità.

Un testo facilmente comprensibile è prima di tutto più attraente per i tuoi utenti e viene premiato dalle logiche SEO.

Nella tela del ragno

Quando scrivi i tuoi articoli, cerca di creare un filo trasparente che congiunga gli altri contenuti del tuo blog. La presenza di link interni premierà la tua valutazione SEO e nel migliore dei casi aiuterà ad aumentare il tempo degli utenti sulle pagine del tuo sito.

Non solo i link interni migliorano la valutazione SEO, ma anche la presenza di link esterni. Cita le tue fonti e rimanda ai loro siti.

Ti starai chiedendo come puoi capire quale valutazione SEO ha il tuo articolo? Installa sul tuo blog Yoast SEO. È un plugin freemium che ti permetterà di monitorare la valutazione SEO e Leggibilità del tuo articolo, permettendo di pubblicare solo contenuti SEO friendly e cominciare la tua scalata verso la prima posizione della SERP di Google.