Avrai spesso sentito parlare della regola dell’80/20 o del principio di Pareto? Ma sai realmente come poterlo applicare alla tua vita quotidiana? Provare questa filosofia di vita potrebbe riservarti delle sorprese.

Da dove nasce questo principio? Da uno studio di Pareto sulla distribuzione del reddito nell’anno 1897. Il risultato di questo studio fu che in un determinato ambiente una minoranza della popolazione possiede la maggioranza della ricchezza.

Sostanzialmente il principio di Pareto si può sintetizzare dicendo che la maggior parte delle cose avviene per un numero ristretto di causa.

Le possibili applicazioni del principio di Pareto

Ricordiamoci che dietro questo principio c’è un’analisi statistica. Sai quante volte durante la tua giornata ti trovi di fronte all’80/20? Riflettiamo insieme. L’80% delle ricchezze fa riferimento al 20% della popolazione. L’80% delle vendite è concluso ad opera del 20% dei venditori. Soltanto il 20% dei clienti (fortunatamente) mette in atto l’80% dei reclami. E ancora nel tuo computer, il 20% delle istruzioni è quello che ti ti fa perdere l’80% del tuo tempo. L’80% del valore del tuo magazzino è determinato dal 20% dei tuo prodotti.

L’80% del valore del tuo magazzino è determinato dal 20% dei tuo prodotti.

Come possiamo sfruttare il principio di Pareto nella vita di tutti i giorni?

Se sei un venditore, puoi applicare il principio di Pareto per aumentare i tuoi profitti partendo da questo ragionamento: “Se il 20% dei miei clienti produce l’80% del mio fatturato, raddoppiando il venduto a questi clienti raddoppierò anche il mio fatturato!” Semplice da dire, sicuramente più complesso da applicare!

Ragioniamo insieme

Partiamo dal presupposto che i clienti che compongono il 20% sicuramente sono dei clienti fidelizzati, persone con le quali sei riuscito a creare un rapporto. Sicuramente queste persone sono più disponibili ad ascoltarti ed eventualmente a darti fiducia, OVVIAMENTE, ti ricordo sempre di essere etico ed onesto coi tuoi clienti altrimenti il numero di clienti che formano quel 20% rischia di diminuire drasticamente.

Quindi cosa puoi proporre a queste persone? Mi sembra ovvio! Quei prodotti o servizi che hanno la redditività maggiore, che dovrebbero essere circa il 20% di quelli che proponi.

Ti faccio un esempio pratico.

Poniamo il caso che i tuoi clienti siano 1000, di questi 200 saranno i tuoi clienti migliori e generano l’80% del tuo fatturato. Per semplificare i conti prendiamo in considerazione che i migliori 200 spendano da te € 1000 l’anno, il tuo fatturato sarà quindi 200x€1000=€200.000 più un ulteriore 20% per un totale di €240.000. Senza arrivare a raddoppiare il venduto, pensa solo se tu vendessi appena €100 in più all’anno per cliente, i conti sono facili 200 clienti x €100 = € 20.000 che andiamo ad aggiungere al nostro 80% avendo così un totale di €220.000 più il 20%, totale € 264.000. Sono €24.000 in più all’anno vendendo soli €100 in più a clienti all’anno.

Puoi utilizzare il principio di Pareto per la ricerca dei clienti e la gestione del tempo. Un esempio pratico può consistere nell’investire il 20% della tua giornata lavorativa nella ricerca di nuovi clienti, di questi clienti statisticamente  il 20% acquisteranno da te ed il 20% di coloro che acquistano diventeranno clienti fidelizzati .

Ricapitoliamo. Il principio di Pareto dell’ 80/20 lo puoi utilizzare efficacemente in questi tre casi.

Per aumentare il fatturato, nella gestione del tempo e per la ricerca di nuovi clienti.