Qualcuno ha detto che il tempo è denaro. Ma è sbagliato: il tempo è vita. Eppure basta una semplice tabella per riflettere su quante ore sprechiamo senza neppure accorgercene.

Tutti sappiamo che la gestione del tempo è fondamentale. A casa o al lavoro siamo sempre costretti a ricorrere scadenze con la sensazione di essere in ritardo perenne. “Magari le giornate fossero più lunghe!” è un’esclamazione che senz’altro hai condiviso. Ma dato che le giornate da 30 ore non sono state ancora inventate, non rimane che gestire meglio il tempo a nostra disposizione. Prima di ricevere alcuni consigli pratici ti invitiamo a seguire un nostro semplice calcolo.

Gestione del tempo : ti sembra corta la settimana?

In una settimana ci sono 168 ore. Messa così sembra un numero rassicurante.  Ma cominciamo a sottrarre lo  spazio che dedichiamo al sonno. Una media di 8 ore per notte comporta 56 ore settimanali: quindi ce ne rimangono 112. Ora, come illustrato dall’immagine, dobbiamo riuscire in questo intervallo a svolgere ognuna delle nostre attività: lavorare, mangiare, dedicarsi agli affetti, coltivare hobby ecc.
Che ci piaccia o non ci piaccia, non abbiamo altra scelta che cercare di sfruttare al meglio queste 112 ore. E non ci può essere un’unica via uguale per tutti perché tutti noi abbiamo esigenze, caratteri e preferenze diverse. Ma qualunque sia la tua indole e la tua situazione, puoi riflettere su quali attività ti fanno sprecare anche solo dieci minuti al giorno. Ragiona un attimo su quante cose consumano il tuo “orologio quotidiano” senza che tu ci dia troppo peso. Riguardare compulsivamente la mail o il cellulare in attesa di una notifica, la coda in un ufficio, il traffico che ti blocca in macchina e tante altre occupazioni superflue.
Ecco ora guarda la tabella in basso e osserva come i minuti persi si trasformino in decine o centinaia di ore nel lungo periodo. E’ evidente che la soluzione sia cercare di evitare gli sprechi. Facile a dirsi, meno a farsi. Tuttavia, ci sono alcuni consigli pratici, a volte controintuitivi, che ti possono permettere una gestione del tempo più saggia.

Gestione del tempo : cosa fare per evitare gli sprechi

1. Pianifica. Solitamente l’obiezione è questa: “Mentre pianifico, perdo tempo!”. Ma è una motivazione infantile, la pianificazione serve proprio ad evitare gli sprechi. Deve essere vista come un investimento: dedicare qualche minuto al planning della giornata, ci permette di avere un quadro d’insieme, a stabilire le priorità, a evidenziare eventuali attività inutili. Ovviamente bisogna anche imparare a pianificare, ma già al primo tentativo ti accorgerai di come pianificare ti dia l’impressione di dilatare il tuo tempo. Soprattutto riprenderai in mano il controllo delle operazioni e non avrai più l’impressione di dover solo inseguire.

2. Impara a dire di no. Ecco uno dei problemi più diffusi. Spesso la disponibilità verso gli altri diventa un boomerang. Infatti, se ci convinciamo di dover far tutto rischiamo di perdere di vista l’essenziale. Non saremo maleducati nel rifiutare un compito o un’attività perché il tempo risparmiato potrà essere sfruttato in modo più produttivo. Altrimenti finiremo col sovraccaricarci di impegni e saremo meno lucidi al momento decisivo. Saper dire di no è una qualità fondamentale per il successo professionale e nella vita privata.

3. La trappola del multitasking. Lasciamo pure le virtù del multitasking alle macchine e ai processori. L’idea che svolgere contemporaneamente più attività ci faccia risparmiare del tempo è una pura illusione. La verità, confermata da numerosi studi, è che accavallando più  occupazioni, si crea soltanto confusione e complessivamente non vi sia alcun vantaggio. Meglio fare una cosa per volta nei tempi prestabiliti dalla pianificazione iniziale.

Gestione del tempo : tre consigli pratici per evitare di sentirti sempre in ritardo nell’inseguire scadenze di cui vorresti e potresti fare a meno.