Il digital commerce apre scenari straordinari e prospettive del tutto inedite. Uno dei dubbi fondamentali è se appoggiarsi su Amazon o se rischiare mettendosi in proprio con un ecommerce .

E’ la domanda che si fanno molti imprenditori pronti a lanciare il proprio business sul web. In questo articolo cercheremo di capire i vantaggi e gli svantaggi per ciascuna opzione. Ma la premssa è d’obbligo: non c’è una risposta univoca per chi voglia vendere online. Sono le caratteristiche del business, dell’azienda e soprattutto i valori fondanti a determinare quale sia la soluzione più pertinente.

Perché appoggiarsi su Amazon ?

– Credibilità. Amazon non è un semplice ecommerce. Soprattutto non è percepito come tale da milioni di persone che si affidano direttamente alla creatura di Jeff Bezos per valutare ogni tipo di acquisto. Amazon è un sistema universale che si è conquistato una popolarità e una credibilità senza pari sul web. Comprare su Amazon significa per molti fare un acquisto sicuro al 100%.
Appoggiarsi ad Amazon dà inizialmente forza a chi apre un negozio online rompendo quel muro di iniziale diffidenza che il pubblico ha verso le transazioni sul web.

– Semplicità. Poche operazione e con Amazon sei online. Viene fornita la struttura, non viene richiesto un dominio, un hosting e  ogni aspetto tecnico viene facilitato. In pochi passi ci si trova proiettati nel più grande mercato globale con una visibilità teoricamente impareggiabile. Per chi non ha pazienza o tempo per costruire il proprio ecommerce senza “aiuti” esterni è un vantaggio significativo.

Perché realizzare il proprio ecommerce in proprio?

– Autonomia. Affidarsi ad Amazon per il proprio ecommerce è un po’ come prendere una camera nel più grande grattacielo  del mondo. La posizione può apparire privilegiata ma si deve convivere con tanti altri. Tantissimi. E soprattutto rimani un ospite. Amazon ha fatto tranquillamente a meno di te prima del tuo arrivo e continuerà a navigare a vele spiegate anche se successivamente deciderai di lasciarlo.
Le tue strategie non potranno essere libere ed autonome al 100% perché dovrai rispettare i canoni stabiliti da questo gigante del web.

– Costi aggiuntivi.  Per essere sullo store di Amazon devi pagare. Apparentemente è una strategia in cui tutti possono vincere perché se le cose vanno per il meglio sia il tuo ecommerce sia Amazon guadagnano proporzionalmente. In realtà non è un gioco alla pari per le evidenti differenze tra i partner. Amazon è un colosso ed è pressoché impermeabile alle difficoltà che possa avere uno dei tantissimi ecommerce che decidono di appoggiarsi sulla sua piattaforma. Un’azienda invece con il proprio ecommerce mette sul piatto della bilancia buona parte del proprio destino.
Dover pagare un canone mensile e un’ulteriore commissione su ogni vendita può risultare un onere aggiuntivo.

Come vendere borse e accessori su internet ?

Se per esempio volessimo vendere borse e accessori con ecommerce dovremmo chiederci se appoggiarci ad Amazon per avere immediata visibilità ma rischiando di rimanere ingabbiati in uno schema fisso. Rimanere indipendenti può dare maggiore libertà ma ci costringe ad uno sforzo iniziale superiore per fare breccia nel pubblico.

Oppure per il nostro portale di borse e accessori potremmo pensare a una strategia ibrida vendendo alcuni prodotti in proprio e altri grazie ad Amazon.

Ecommerce indipendente o Amazon ?

La certezza è che creare il proprio ecommerce completamente in proprio significa avere potenzialmente più opportunità di guadagno ma anche più rischi. Gli esempi non mancano da ambo le parti. Ciò che è fondamentale ricordare è che Amazon non è un tuo dipendente: semmai i rapporti vanno invertiti. Per questa ragione anche affidandosi al colosso delle vendite online, è comunque necessario un lavoro di promozione, di content marketing e di individuazione del target di mercato.

Non è neppure da scartare l’ipotesi ibrida. Iniziare con Amazon, formarsi sulle dinamiche del vendere online grazie a un ecommerce e fare successivamente il grande salto per riuscire ad essere completamente indipendenti. Il segreto è pianificare l’intero processo per sfruttare Amazon senza essere sfruttati. Si tratta di una strategia efficace soltanto se il percorso verso l’autonomia viene condotto con logiche predittive in cui l’analisi dei dati conferma un bilancio positivo tra costi e benefici.

I vantaggi e gli svantaggi di Amazon? Cosa bisogna sapere prima di aprire un ecommerce?