Come trovare nuovi clienti :

conquista la fiducia dei clienti un passo alla volta

La squeeze page è uno degli strumenti più importanti per avviare una campagna di web marketing  finalizzata a risolvere il rebus su come trovare nuovi clienti.

La squeeze page, infatti, permette di rispondere a uno degli obiettivi fondamentali: generare contatti e lead.

Ma in cosa consiste la squeeze page?

La squeeze page raccoglie i dati del visitatore (spesso è sufficiente la mail) e offre come contropartita un regalo (il lead magnet) che può essere un report, un video, un ebook ecc.

E’ il primo passo di un percorso che dovrebbe favorire il consumatore a concludere positivamente i processi decisionali d’acquisto.

La parola chiave per conquistare nuovi clienti è fiducia:

la squeeze page è particolarmente importante perché non è invasiva e ci lascia come un credito nei confronti dell’utente che potremo sfruttare successivamente.

Qual e il vero segreto di una squeeze page vincente?

Nella squeeze page non devi cercare di vendere nulla:

stai “pagando” con il lead magnet per avere l’attenzione e avviare un rapporto positivo con il potenziale cliente.

Essere troppo aggressivi diventa controproducente.

Secondo il 63% dei più importanti marketers al mondo, generare lead è il vero scoglio per aumentare il fatturato: ecco perchè ottenere contatti e la mail con la squeeze page è già un successo.

Dobbiamo pianificare tutti i passaggi successivi per riscaldare il cliente ma dopo la squeeze page avremo un ulteriore vantaggio: potremo contare sui feedback.

I sistemi moderni di misurazione delle campagne di web marketing permettono di verificare le percentuali di conversione e il grado di soddisfazione dei clienti per ciò che è stato loro offerto.

Ciò significa che potremo tarare successivamente l’offerta in base a tale indicazione avvicinandoci scientificamente all’obiettivo che era stato prefissato.

Come trovare nuovi clienti con la squeeze page? Quali sono i lead magnet da usare?

Abbiamo detto che il lead magnet è un regalo che si offre all’utente: la scelta di quale sia la natura di questo dono dipende da molti fattori, tra cui il tipo di business che si propone, il target dei clienti e i gusti dei consumatori.

La regola d’oro è, però, che il lead magnet per quanto possa essere realizzato a costo zero, deve comunque essere apprezzato dal cliente.

Non tutto ciò che è  gratis è anche gradito: quindi la nostra proposta deve avere un valore e dare un beneficio all’utente.

Ecco le tipologie di lead magnet più comuni:

1. Ebook:

Un testo agile che consente di acquisire una competenza specifica (es. come abbinare il vino giusto per una cena, come riconoscere una truffa in ambito immobiliare, come organizzare il tempo libero ecc.).

2. Un report:

ancora più sintetico dell’ebook, poco testo con grafici o immagini per  illustrare un problema o un fenomeno (es. i dati sui consumi negli anni o sui cambiamenti nelle preferenze dei consumatori).

3. Un video: hanno un costo più alto, soprattutto se hanno standard professionali ma hanno il vantaggio di essere particolarmente apprezzati dai navigatori.

Se c’è una parte testuale e un tasto di accesso a un video, state certi che il 90% degli utenti cliccherà sul video prima ancora di leggere la descrizione scritta.

4. La newsletter:

l’iscrizione gratuita a una newsletter è gradita se questa non prevede solo la presentazione del catalogo dei prodotti ma una serie di contenuti formativi , o anche solo divertenti, che rendano piacevole la lettura.

5. Un questionario o test:

possono servire all’utente per conoscere qualcosa della propria personalità o della propria attività lavorativa.

In questo caso, chi lo realizza ha il vantaggio di conoscere rapidamente nuove informazioni che potrà utilizzare per fare offerte mirate.

Per capire come trovare nuovi clienti è fondamentale capire quali siano i loro gusti e i loro bisogni.

6. Iscrizione a gruppi:

La possibilità di far parte di un gruppo può essere vista come qualcosa di esclusivo e, pertanto l’utente si sente coccolato.

7. Coupon per sconti:

Se si è stretta un’alleanza è possibile offrire un coupon sconto per un servizio anche distaccato dal core business di chi sta proponendo il lead magnet.

8. Biglietti per event:

Perchè non proporre l’ingresso ad eventi gratuiti in cui presentare nel dettaglio il proprio business?

9. Catalogo per prodotti:

E’ rischioso perchè autoreferenziale. Deve essere proposto o da chi ha già una forte credibilità o legandolo a un altro lead magnet che dia un beneficio immediato al nuovo contatto.

Come trovare nuovi clienti con la squeeze page? Scegli il lead magnet vincente per il tuo business