Come aumentare il fatturato con i social.

Non sai da dove iniziare?

Quasi il 90% dei grandi gruppi hanno investito negli ultimi due anni la porzione maggiore delle risorse legate al marketing sul web marketing.

Ma sul web, sai come aumentare il fatturato con i social?

Anche nella piccola e media imprenditoria, si sono cercate nel web le risposte ai principali problemi legati alla difficoltà di acquisire nuovi clienti.

Purtroppo, non sempre le intenzioni sono state accompagnate dai risultati soprattutto per mancanza di una strategia.

Ecco perchè puntare a scoprire come aumentare il fatturato con i social non è di per sè una scelta nè giusta nè sbagliata:

la differenza la fa l’esatta comprensione della propria realtà e la definizione di obiettivi ambiziosi ma raggiungibili.

Essere presenti sul web con un sito o con una pagina social non è sufficiente:

che tu sia presente, non significa che tu sia visibile.

E non è automatico che chi visita le tue pagine diventi un tuo cliente.

Il tuo obiettivo dev’essere quello di aumentare il fatturato con i social.

Nessuna campagna sul web si può concludere da un risultato diverso da una perdita di tempo e di soldi se non sono presenti una strategia, un sistema di monitoraggio che permetta ogni passaggio e degli accorgimenti per correggere il tiro.

Il problema è che quasi mai l’aumento di fatturato è il primo risultato che si ottiene con una campagna sul web.

Perchè?

Semplice, perchè difficilmente chi naviga sui social sta pensando di completare un acquisto.

Su Instagram, Facebook, Twitter, gli utenti vanno per divertirsi, scherzare, dialogare.

E quando si trova di fronte un’offerta economica, la reazione più comune è di scappare.

Cosa possiamo fare per non essere respinti?

Semplice, fissarci degli obiettivi intermedi.

Creare una relazione con il potenziale cliente significa guadagnarsi progressivamente la fiducia.

Certo, può sembrare poca roba. E tanti imprenditori non hanno la pazienza di aspettare.

“Dovrei dedicare tempo solo per avere una mail o ricevere un like?”

Sì, dovresti. Per capirlo bisogna pensare con la testa del consumatore.

Ha paura di essere fregato, ha paura di essere ingannato o di non capire bene il valore della proposta.

Ma se chi vende, ha veramente qualcosa di Valore da proporre, allora non deve temere neppure la naturale diffidenza dell’interlocutore.

Ogni passo deve essere pianificato per avvicinare il consumatore mostrando qualcosa di più dei propri beni e servizi.

L’ideale è che sia il prospect a chiedere ulteriori informazioni, a volerne sapere di più incuriosito dalle prime mosse della campagna social.

Ecco, perchè non esiste la strategia social che dal nulla fa aumentare il fatturato in modo esponenziale in poche ore.

Ma questo non significa che dobbiamo fare mesi senza monitorare la situazione.

Nelle prime settimane, un buon lavoro sul web ci deve regalare visibilità, credibilità e contatti. Se questi non aumentano e non procede la lead generation, allora bisogna ammettere che la strategia non ha funzionato e bisogna operare dei correttivi.

Se, invece, i primi step sono stati raggiunti, è il momento di verificare il tasso di conversione: ovvero, quanti dei contatti trovati sul web possono effettivamente essere considerati clienti perchè hanno comprato prodotti o servizi.

In questa fase è importante valutare se le strategie online e offline possono essere integrate.

Per esempio, un cliente che ha ricevuto mail può sentirsi speciale se, su richiesta, viene contatto personalmente o telefonicamente per poter essere informato sulle novità o su proposte esclusive.

Abbiamo visto in un precedente articolo, come una squeeze page può permetterci di conquistare lead.

Dopo è necessario un percorso di avvicinamento che incuriosisca l’utente a cercare informazioni sull’attività (prospect) e una call to action che porti all’acquisizione di un vero e proprio cliente.

Prima di investire pesantemente è necessario operare a costo zero (o quasi) per valutare la bontà del progetto e questa si misura soltanto attraverso il tasso di conversione.

Non sai come aumentare il fatturato con i social ?

Senza una strategia non esiste la parola successo